venerdì 22 settembre 2017 

Comunicato stampa

Prodotti elettronici meno cari in Svizzera rispetto ai paesi confinanti

Barometro dei prezzi – terzo rilevamento settore elettronica

I prodotti elettronici sono meno cari in Svizzera che nei paesi confinanti. E’ quanto risulta dal confronto dei prezzi di questo settore effettuato dalle organizzazioni dei consumatori e presentato su www.barometrodeiprezzi.ch. Rispetto all’Italia i prezzi in Svizzera sono risultati meno cari del 23%. Si tratta del terzo rilevamento in questo settore. In maggio sono stati rilevati e confrontati i prezzi di 60 prodotti elettronici venduti online da vari distributori.  

 

I risultati del rilevamento di maggio confermano quelli del precedente: i distributori svizzeri  sono meno cari dei concorrenti stranieri. Per il confronto sono stati considerati i prezzi di 60 articoli venduti online da Digitec, Brack e Microspot per la Svizzera, Redcoon e Conrad per Germania e Austria, Rueducommerce e Pixmania per la Francia, Amazon e Pixmania per l’Italia.

Nel confronto con i distributori dei paesi confinanti i distributori svizzeri presentano prezzi più convenienti o uguali. Le differenze variano dallo 0% (Brack Svizzera e Redcoon Germania) al 24% (Microspot e Rueducommerce Francia, rispettivamente Conrad Austria). Le differenze fra i vari dettaglianti nei diversi paesi sono a volte più marcate rispetto alle differenze fra la Svizzera e i paesi limitrofi. La differenza fra Brack (il distributore svizzero più caro) e Redcoon Austria è dell’1%, mentre quella fra Redcoon Austria e Conrad Austria risulta del 18%.Vale dunque sempre la pena confrontare i prezzi, sia svizzeri che esteri.

Sul mercato svizzero sono state registrate poche variazioni rispetto al precedente rilevamento: Microspot resta il distributore meno caro, seguito da Digitec (+2%) e  Brack (+5%).

In generale le differenze di prezzo fra la Svizzera e la Germania e la Svizzera e l’Austria si sono ridotte, mentre sono aumentate quelle fra la Svizzera e la Francia.  Lo scarto dei prezzi fra Svizzera e Italia è diminuito (+ 37% in novembre 2013, + 23% in maggio 2014), bisogna tuttavia considerare che per l’Italia si è potuto prendere in considerazione unicamente il distributore Amazon.

Secondo l’ultimo studio di Credit Suisse “Retail Outlook 2014” in Svizzera i prezzi dei prodotti elettronici nel 2013 sono diminuiti mediamente del 7%. In questo settore il progresso tecnologico contribuisce, da anni, a far calare i prezzi, ma per la prima volta dal  2007 la diminuzione non registra più una percentuale a due cifre.  

Maggiori informazioni su www.barometrodeiprezzi.ch

Per vedere il documento ingrandito cliccare sull'icona in basso

Scarica il documento (formato Acrobat/pdf)

3 febbraio 2015


Condividi

Google+

 

ACSI, Strada di Pregassona 33, 6963 Pregassona - tel. 091 922 97 55, fax 091 922 04 71 - email: info@a*TOGLIEREQUESTO*csi.ch