mercoledì 20 settembre 2017 

Comunicato stampa

Quando il Negozio non è a misura di … tutti

Una rete di associazioni per i consumatori fragili

Andare a fare la spesa rappresenta per molti di noi un gesto semplice e spesso quotidiano. Esistono, tuttavia, persone che incontrano ostacoli e limitazioni.   Promuovere un miglior accesso ai negozi, alle merci e alle informazioni sui prodotti rappresenta un miglioramento diretto della qualità di vita e favorisce l’integrazione e l’invecchiamento attivo. Per questo l’ACSI e altre associazioni ed enti impegnati a favore degli anziani o delle persone con disabilità lanciano il progetto “Negozio a misura di … tutti”.

È difficile immaginare cosa significa essere limitato in un gesto quotidiano, senza averlo vissuto in prima persona. Rinunciare a un prodotto perché non si arriva più a prelevarlo dallo scaffale troppo alto? Evitare di andare a far la spesa perché non ci sono gabinetti a disposizione? Non trovare più prodotti conosciuti, perché abbiamo perso l’orientamento? Non osare chiedere aiuto, per non essere di disturbo?

Per meglio conoscere la situazione, l’ACSI ha promosso una collaborazione con altre associazioni ed enti (ATTE, FTIA, Generazione+, Generazione e Sinergie, PIPA, Pro Infirmis, Pro Senectute, SUPSI, DSS, Unitas). La rete di associazioni ha da subito evidenziato l’opportunità di non limitare la riflessione al contesto “anziani”, ma di allargarlo ad altre categorie di persone potenzialmente in difficoltà, come le persone con disabilità o semplicemente i genitori con carrozzine, come aveva già rilevato il sondaggio condotto dall’ACSI l’anno scorso (leggi qui).

Promuovere un miglior accesso ai negozi, alle merci e alle informazioni sui prodotti rappresenta un miglioramento diretto della qualità di vita e favorisce l’integrazione e l’invecchiamento attivo. Questa in sintesi la motivazione che spinge l’ACSI e altre associazioni ed enti impegnati a favore degli anziani o delle persone con disabilità a riflettere sul “Negozio a misura di … tutti”. I temi principali sono legati alla possibilità di accedere al negozio, la disponibilità di servizi all’interno dello stesso, la disposizione delle merci, la disponibilità e la presenza di personale di vendita preparato e accogliente e la possibilità di ottenere le informazioni importanti (v. etichette).

La rete di associazioni ed enti si prefigge di raccogliere e diffondere informazioni e buoni esempi, in modo da stimolare i commercianti a integrare migliorie nei servizi o nelle infrastrutture. Per questo, sono in fase di progettazione alcuni interventi pilota in collaborazione proprio con i commercianti. L’obiettivo non è di denunciare le lacune attuali, ma di identificare e sfruttare i margini di miglioramento, per dare la possibilità ai consumatori e alle consumatrici di tutte le età e condizioni di fare bene la spesa.

 

 

7 gennaio 2016


Condividi

Google+

 

ACSI, Strada di Pregassona 33, 6963 Pregassona - tel. 091 922 97 55, fax 091 922 04 71 - email: info@a*TOGLIEREQUESTO*csi.ch