lunedì 27 marzo 2017 

Il costo della giustizia è un ostacolo supplementare per le vittime dello scandalo VW

Un paio di settimane fa la Federazione romanda dei consumatori (FRC) e molte vittime dello scandalo Volkswagen hanno ricorso contro al decisione di non entrata in materia del Ministero pubblico della Confederazione in relazione alle denunce penali inoltrate. Oggi la FRC - sostenuta anche dall’ACSI - denuncia l’esorbitante ammontare della cifra che i danneggiati dovrebbero depositare in anticipo all’autorità di ricorso, ossia il Tribunale penale federale. Questo aspetto illustra ancora una volta come il sistema giudiziario svizzero sia inadatto a trattare scandali di grande ampiezza. Occorre che l’azione collettiva venga introdotta senza esitazioni affinché le vittime possano avere una chance di difesa dei propri diritti.

Dopo l’inoltro del ricorso da parte di alcune centinaia di vittime delle manipolazioni illecite di VW, il Tribunale penale federale ha subito chiesto a queste persone un anticipo di spese di 1000 franchi. In caso di ritiro del ricorso potrebbero essere richieste ulteriori spese che potrebbero ammontare a diverse centinaia di franchi. La FRC ha chiesto al Tribunale di rivedere queste richieste pecuniarie sproporzionate e come risposta ha ricevuto, via fax, un secco no, in lingua tedesca e senza motivazione. L’impressione è che la giustizia svizzera non desideri occuparsi del caso VW e ciò suscita molti interrogativi.

Lo svolgimento di questa procedura dimostra ancora una volta quanto nuoccia ai consumatori svizzeri l’assenza di un’azione collettiva. L’ACSI e le organizzazioni dei consumatori svizzere attendono quindi con impazienza che il rapporto del Consiglio federale a sostegno dell’introduzione di un’azione collettiva (del luglio 2013) possa rapidamente sfociare in un risultato concreto che metta la parola fine a questa situazione e renda la giustizia più accessibile a tutti.

9 marzo 2017


Condividi

Google+

 

ACSI, Strada di Pregassona 33, 6963 Pregassona - tel. 091 922 97 55, fax 091 922 04 71 - email: info@a*TOGLIEREQUESTO*csi.ch