mercoledì 20 settembre 2017 

Abbiamo vinto! Si potranno bloccare le telefonate moleste

Swisscom ha mantenuto l’impegno preso con i consumatori durante la tavola rotonda dello scorso maggio organizzata dalle organizzazioni  riunite nell’Alleanza (ACSI, FRC, SKS). A partire dal 28 novembre l’operatore telefonico mette gratuitamente a disposizione dei clienti della rete fissa una soluzione di filtraggio e blocco delle chiamate commerciali indesiderate.

La pressione esercitata dall’Alleanza delle associazioni dei consumatori è sfociata in una vittoria significativa. Swisscom, che si era impegnata a trovare una soluzione contro queste telefonate moleste entro la fine dell’anno, ha mantenuto le promesse. Il nuovo servizio gratuito è il frutto del lavoro delle organizzazioni consumeriste che sono riuscite a far capire ai principali operatori telefonici la necessità di risolvere il grosso problema che queste telefonate stanno causando ai consumatori.

L’Alleanza ha sempre sostenuto che gli operatori telefonici avrebbero potuto trovare una soluzione se lo avessero voluto veramente. Gli esempi di VTX e soprattutto di Netplus che avevano messo a punto da ben due anni e con successo un sistema di blocco delle telefonate ne era la prova effettiva. Considerato il ruolo centrale che Swisscom ricopre nel settore, l’operatore telefonico invia oggi un segnale importante ai suoi concorrenti e al Parlamento. Da parte loro Sunrise e UPC dovrebbero giungere a una soluzione del problema entro la metà del 2017, almeno stando a quanto hanno promesso lo scorso maggio all’Alleanza delle organizzazioni dei consumatori.

Non tutti i clienti svizzeri saranno però protetti dalle telefonate moleste a scopo commerciale. La soluzione di Swisscom è infatti disponibile attualmente solo sulla telefonia digitale fissa (All IP). Un’estensione del servizio ai clienti di telefonia mobile potrebbe però essere attivata nel corso del 2017. La rivendicazione dell’Alleanza per una protezione totale di tutti i clienti svizzeri, che siano di telefonia fissa o mobile, attraverso la legge sulle telecomunicazioni, acquista forza dopo la decisione di Swisscom. Per Laura Regazzoni Meli, segretaria generale dell’ACSI,  “la nostra lunga lotta è oggi ricompensata da questa importante vittoria e altre dovranno seguire”.

14 febbraio 2017


Condividi

Google+

 

ACSI, Strada di Pregassona 33, 6963 Pregassona - tel. 091 922 97 55, fax 091 922 04 71 - email: info@a*TOGLIEREQUESTO*csi.ch