mercoledì 20 settembre 2017 

La ditta d'incasso ti chiede anche i “danni di mora”? Contestali con la nostra lettera

Quando una fattura non pagata passa a una ditta d’incasso può diventare un vero incubo per i consumatori. In generale infatti queste ditte, ogni volta che inviano delle richieste di pagamento, sommano spese aggiuntive di non poco conto alla cifra iniziale della fattura facendo lievitare a dismisura il vero o presunto debito dello sventurato consumatore. Queste pratiche sono da tempo nel mirino delle organizzazioni dei consumatori che le ritengono eccessive e pertanto scorrette nei confronti di chi si ritrova in poco tempo il proprio debito duplicato o triplicato. Da tempo le associazioni consumeriste riunite nell’Alleanza (ACSI,FRC,SKS) si stanno adoperando per fronteggiare queste prassi e hanno ora deciso di invitare tutti i consumatori che si trovano in queste situazioni a contestare le spese aggiuntive non giustificate richieste dalle ditte d’incasso. Per farlo è stata elaborata una lettera modello da spedire alla ditta.

14 febbraio 2017


Condividi

Google+

 

ACSI, Strada di Pregassona 33, 6963 Pregassona - tel. 091 922 97 55, fax 091 922 04 71 - email: info@a*TOGLIEREQUESTO*csi.ch