domenica 20 agosto 2017 

1° agosto e giochi pirotecnici: divertitevi ma con prudenza, soprattutto gli uomini

Non c'è 1° agosto senza fuochi d'artificio. Il divertimento cela però dei pericoli. Ogni anno infatti si contano 280 infortuni proprio a causa di questi giochi e la metà di questi si verifica per il 1° agosto. E i più colpiti sono gli uomini. Il Centro d'informazione per la prevenzione degli incendi (Cipi), l'upi – Ufficio prevenzione infortuni – e la Suva informano sulle precauzioni da prendere per un Natale della Patria sicuro.
Attorno al 1° agosto si verifica circa la metà di tutti gli infortuni riconducibili ai fuochi d'artificio, un quinto attorno a San Silvestro. Il resto si distribuisce sull'arco dell'anno. Con una percentuale pari all'85% si infortunano in prevalenza gli uomini quando usano razzi, botti ecc. Tra il 2011 e il 2015 due persone hanno perso la vita e tre sono rimaste invalide a vita. La causa principale è il comportamento imprudente e negligente. Per prevenire gli infortuni va tenuto conto di alcune raccomandazioni importanti. 

Precauzioni generali per l'uso di fuochi d'artificio 
Informarsi con il personale di vendita come utilizzare i giochi pirotecnici e leggere attentamente le istruzioni.
Posare il fuoco d'artificio su una superficie stabile e rispettare le distanze di sicurezza da persone, animali e stabili.
Tenere i bambini lontani dai fuochi d'artificio. Permettere agli adolescenti di accendere i giochi pirotecnici idonei alla loro età e solo in presenza di un adulto.
Aspettare almeno dieci minuti prima di avvicinarsi ai razzi inesplosi e non cercare di accenderli di nuovo.
Tenere dei dispositivi di estinzione a portata di mano (ad es. estintore, coperta antincendio o un secchio d'acqua). 

Per ulteriori informazioni
 

 

 

27 luglio 2017


Condividi

Google+

 

ACSI, Strada di Pregassona 33, 6963 Pregassona - tel. 091 922 97 55, fax 091 922 04 71 - email: info@a*TOGLIEREQUESTO*csi.ch