Il nostro punto di vista Acquisti Diritti del consumatore

Iniziativa per prezzi equi: il controprogetto indiretto del CF è un passo nella giusta direzione

Il Consiglio federale ha comunicato oggi la sua opposizione all’Iniziativa “Stop all’isola dei prezzi elevati – per prezzi equi (iniziativa per prezzi equi)”, sostenuta dall’Alleanza delle organizzazioni dei consumatori (ACSI, FRC, SKS). Tuttavia, ha annunciato che presenterà un controprogetto indiretto. Un passo nella giusta direzione, ma bisognerà vedere nel dettaglio la proposta del CF.

Nella sua presa di posizione il CF ha preso atto del fatto che “gli svizzeri pagano prezzi troppo elevati per beni e servizi provenienti dall’UE”, aggiungendo però che l’iniziativa contiene delle misure “sproporzionate”. Il governo ha tuttavia ammesso che la causa difesa dai promotori dell’iniziativa sia “giustificata”, ragion per cui presenterà al Parlamento un controprogetto indiretto.

Le prime reazioni dei promotori dell’iniziativa sono di cauto ottimismo. Secondo Prisca Birrer-Heimo, co-presidente del Consiglio direttivo dell’Iniziativa per prezzi equi nonché presidente della SKS, “è molto importante che il Consiglio federale esamini finalmente misure efficaci contro l’isola dei prezzi elevati e valuti dei provvedimenti nei confronti delle società dominanti sul mercato che ostacolano la concorrenza”.  Secondo il presidente di Gastrosuisse Casimir Platzer, a sua volta membro del Consiglio direttivo dell’Iniziativa, è però troppo presto per una presa di posizione sul controprogetto del CF.

Ricordiamo che l’Iniziativa ha raccolto 107’889 firme valide ed è sostenuta in maniera trasversale da molte associazioni e politici di diversi schieramenti e regioni del paese.

Per maggiori informazioni: CLICCA QUI per il comunicato del CF e CLICCA QUI per quello dei promotori dell’iniziativa.