Manuale del consumatore Viaggi e vacanze

Viaggiare con i medicinali

Viaggiare con i sonniferi in valigia o con l’antidepressivo che vi ha prescritto il medico potrebbe essere fonte di guai anche seri. L’interpretazione delle norme internazionali sulle sostanze stupefacenti può infatti variare molto da paese a paese e per le autorità doganali di alcuni paesi sudamericani o asiatici vi sono medicamenti (in particolare psicofarmaci, ma non solo) spesso classificati fra gli stupefacenti.
Per evitare soprese è meglio dunque partire con un certificato ufficiale. Come procedere? Rivolgetevi al vostro farmacista con tutti i dati necessari (i farmaci con cui si viaggia, il medico che li ha prescritti). Questi li trasmetterà al farmacista cantonale per il certificato di viaggio. Il tutto in un lasso di tempo di 3-4 giorni e con una spesa di 15 franchi.