Da 40 anni al vostro fianco

Care socie, cari soci

nel 2014 l’ACSI festeggia 40 anni di impegno in difesa dei consumatori. Un impegno che non può cessare poiché anche di fronte ai molti successi ottenuti, le sfide da affrontare restano molte. Gli obiettivi prioritari rimangono quelli fissati dalle lungimiranti fondatrici: agire concretamente per ottenere una migliore protezione del consumatore in tutti gli ambiti del consumo e fornire alle consumatrici e ai consumatori gli strumenti per agire sul mercato come attori informati e consapevoli.
In 40 anni di attività non si contano i numeri della Borsa della spesa con i test e le inchieste effettuati per orientare le scelte dei consumatori, gli articoli con consigli pratici o con critiche e richieste precise a produttori e distributori, le pagine del sito acsi.ch, le prese di posizione, i comunicati stampa, le consulenze individuali, le raccolte di firme, gli interventi in dibattiti pubblici e sui vari media, i contatti con politici, funzionari e altre associazioni, la partecipazione a commissioni, l’attività di sensibilizzazione, l’organizzazione di mercatini e scambi dell’usato, le riunioni di comitato, le assemblee…
Un’attività intensa che ha permesso all’ACSI e alle altre associazioni di consumatori di ottenere molto. Le conquiste in favore dei consumatori richiedono tempi lunghi e per questo non sono sensazionali ma, grazie alla nostra perseveranza, i detersivi non contengono più fosfati, la carne svizzera non contiene più ormoni, né nitrati le insalate, i prezzi devono essere esposti, gli ingredienti dei prodotti alimentari confezionati devono essere indicati, la costituzione contiene un articolo sulla protezione dei consumatori, è stata creata un’autorità federale per la Sorveglianza dei prezzi, i consumatori possono disdire entro 7 giorni i contratti firmati a domicilio, è stata introdotta una legge sul credito al consumo, la presenza di organismi geneticamente modificati deve essere indicata in etichetta, è stata fondata l’Alleanza delle associazioni dei consumatori per rendere più forte la posizione dei consumatori svizzeri, abbiamo ottenuto la riduzione del prezzo di molti prodotti importati, possiamo contare su una legge contro la concorrenza sleale che ci offre strumenti migliori per lottare contro le aziende scorrette, la garanzia è stata finalmente estesa a 2 anni….
Anche se forti di questi successi non possiamo, e soprattutto non vogliamo, dormire sugli allori. Il mondo del consumo diventa sempre più complesso. Nel mercato globale il mestiere di consumatore diventa sempre più difficile, così come più articolata diventa l’attività delle associazioni che lo difendono. Le merci vengono da sempre più lontano, l’offerta di servizi si moltiplica, le conseguenze ambientali del nostri consumi diventano sempre più evidenti. Nanotecnologie, organismi geneticamente modificati, scandali alimentari, aumento dei costi della salute, prezzi spesso eccessivamente elevati, lotta agli sprechi sono i temi di oggi. Quest’anno lavoreremo con la serietà e l’impegno di sempre su queste problematiche, continuando a rinnovarci (come abbiamo fatto nel settore dell’informazione affiancando alla Borsa della spesa un sito ricco di informazioni già nell’ormai lontano 1999, una pagina facebook e un canale youtube) ma senza dimenticare la nostra storia per la quale abbiamo in serbo un progetto speciale.
Per realizzare tutto quanto siamo riusciti a fare, il sostegno dei soci è stato fondamentale e lo resterà anche in futuro. Riceviamo certo finanziamenti dagli enti pubblici (che riconoscono il nostro importante ruolo a favore di tutta la popolazione) ma senza il vostro contributo non potremmo concretizzare i nostri progetti. Ne abbiamo in serbo alcuni proprio per festeggiare i 40 anni. Ve li sveleremo nei prossimi mesi. Anche La Borsa della spesa ricorderà con voi gli esordi, mettendo a confronto preoccupazioni e problemi di allora con quelli attuali. Buona lettura!

Laura Regazzoni Meli, segretaria generale ACSI